venerdì 15 ottobre 2010

Katie Holmes da Sephora

Riporto fedelmente la notizia dal sito www.gossip.it

"Incredibile ma vero, la bambina, di recente, ha aiutato la mamma Katie Holmes a spendere ben 1.300 dollari in profumeria, consigliandola su cosa comprare: "Suri ha scelto prodotti per il valore di 1.300 dollari al negozio Sephora di Toronto - ha raccontato una fonte al magazine Life & Style - I cosmetici preferiti di Suri sono di Laura Mercier e Smashbox come anche i lip gloss di Tarina Tarantino, Bliss'Lemon e Sage Body Butter. Sapeva con esattezza quello che le piaceva. Ha un gusto sorprendente per essere solo una bambina".

Per chi non conoscesse Suri Cruise, allego alcune sue foto tratte da http://geniuspregnancy.com:




Ovvero, la figlia naturale di Tom Cruise e Katie Holmes, la bambina più paparazzata al mondo fin dalla sua nascita e colei che a soli 4 anni ha un guardaroba stimato per i 2 milioni di dollari.
Provate a scrivere Suri Cruise su google e scoprirete un mondo. A soli 4 anni (si, lo so, mi ripeto) ha già fan sites a lei dedicati, articoli di moda che ne analizzano lo stile...
Vabbè, a prescindere dalle mie opinioni personali sul fatto di rendere una bimba un'icona di stile fin dalla nascita, posso solo dire che, a fronte della spesa fatta dalla mamma in cosmetici, le nostre spese fatte da MAC, a confronto, sono davvero spicci!! O_o

venerdì 1 ottobre 2010

AddioTony...

Molte di voi non conosceranno Tony Curtis, o magari ne hanno sentito parlare solo in questi giorni al tg o su internet vista la sua morte a 85 anni.
Io amo i film della vecchia Hollywood, gli anni 50/60 e parte dei 70, in quel cinema dove c'erano dive come Marilyn Monroe, Elizabeth Taylor, Audrey Hepburn, Lauren Bacall, Grace Kelly, Bette Davis la nostra italianissima Sophia Loren e tante altre. Amo quel cinema, quelle storie in bianco e nero e quel fascino che ancora emanano quelle pellicole a distanza di quasi 50 anni.
Ho scoperto Tony Curtis tramite una delle sue pellicole più famose, ovvero "A qualcuno piace caldo" con la mia adorata Marilyn e con uno strepitoso Jack Lemmon. Rimasi molto colpita da questo attore, sia per le sue capacità di recitazione, sia per la sua bellezza così "perfetta". Il film era in bianco e nero, ma è stato facile trovare su internet immagini a colori dove ho potuto ammirare gli stupendi occhi chiari di Tony Curtis. Mi sono detta che se fossi stata teenager ai suoi tempi, mi sarei innamorata pazzamente di quell'attore.
Ho continuato così ad informarmi su Curtis, sui suoi film e via dicendo.
La cosa che più colpisce della vita di Tony Curtis è vedere come il tempo si sia abbattuto inesorabile su di lui. Vedere le sue foto più recenti fa un pò uno strano effetto, e si fa fatica a pensare che dietro a quella persona anziana, si nascondesse nel passato uno degli uomini più belli che il cinema ci abbia fatto conoscere.
Parte della sua "metamorfosi" è dovuta non sono al tempo che passa (Sean Connery è affascinante anche a 80 anni suonati), ma alla malattia (e quella purtroppo, non guarda in faccia nessuno) ed a plastiche mal riuscite. Probabilmente, senza quest'ultime, parte della sua bellezza ci sarebbe arrivata fino ad oggi.
Se non conoscete Tony Curtis, vi invito a documentarvi, a vedere qualche suo film (se non avete visto A qualcuno piace caldo, rimediate, è geniale e divertentissimo) così da capire fino in fondo cosa ha perso Hollywood in questi giorni.
AddioTony...






 
PS: Magari alcune di voi conosceranno Jamie Lee Curtis, beh, è la figlia.

mercoledì 29 settembre 2010

Laetitia...sei tu?


Su Internet mi sono imbattuta nelle foto di Laetitia Casta che ha sfilato a Milano per Cavalli.
Quando ho visto le foto ho pensato che ci fosse stato un errore, NON poteva trattarsi di lei. Invece, foto dopo foto, mi sono resa conto che quella donna così anonima tra tutte le modelle presenti in passerella, era proprio Laetitia Casta, una donna che si è fatta conoscere proprio per le sue curve femminili e sinuose.
La cosa che mi ha lasciato più perplessa è che pochi mesi fa, al festival di Cannes, si presentò (incinta) in forma strepitosa, con una folta chioma bionda (a mio parere, abbastanza discutibile ;P) e soprattutto, sana.



In pochi mesi, dopo aver partortito deve aver perso davvero molti kg per presentarsi con quella forma fisica. Ma la domanda (che mi sorge spontanea) è: perchè?
Insomma, stiamo parlando di una donna bellissima, già modella affermata e che ha avuto le copertine dei giornali più famosi nel mondo ma, allora, perchè "abbassarsi" ora agli standard di magrezza dettati dalla moda negli ultimi anni?
Possibile che l'abbia fatto per sentirsti "bene" con sè stessa a seguito della seconda gravidanza? Ma in tal caso, non sarebbe stato meglio perdere meno kg? Possibile che l'abbia fatto per la sfilata? Mah...

Rimane una donna bellissima ma a me piace ricordarla così...

martedì 28 settembre 2010

Ann Ward..ANTM15

Credit: The Fan Pop

Credit: The FanPop


Le foto che avete appena visto sono le foto di una delle concorrenti di quest'anno di America's  Next Top Model, Ann Ward.
Nelle prime puntate le foto di cui sopra sono state reputate le migliori, quindi Ann, al momento è considerata la ragazza da battere!
Volete sapere come si è presentata e come si mostra nella vita di tutti i giorni Ann Ward?
Eccola qui:

Credit: The CW

Si tratta di una ragazzona un pò "nerd" come si autodefinisce, goffa, altissima (mi sembra che sia alta più di 1,80 m) e magrissima.
Ebbene, se sulla carta nessuno avrebbe mai scommesso un centesimo sulle chance di questa ragazza, al momento bisogna ricredersi.
Ann sta collezionando foto di qualità e, davanti alla telecamera, si letteralmente trasforma (aiutata anche da ottimi truccatori e fotografi ovviamente).
Da una parte questa è la rivincita delle bruttine, sfigate e che non hanno la fortuna di guardarsi allo specchio e veder riflesso davanti ai loro occhi il viso di Charlize Theron.
Ora bisognerà vedere se le sue foto future manteranno lo stesso standard dei primi servizi fotografici.
A me lei sta simpatica, è sicuramente una delle mie preferite insieme a Kayla (la rossa qui sotto).

E voi cosa ne pensate di Ann? Ah, per chi non lo sapesse, la vincitrice di questo cycle 15 di ANTM vincerà la copertina di Vogue Italia quindi, chissà, potremmo ritrovarcela in edicola nei prossimi mesi;)

domenica 26 settembre 2010

Paradoxal di Chanel...sì o no?

Lo smalto che vedete nella foto è il #509 di Chanel, ma se lo volete chiamare per nome si tratta del Paradoxal.
Lo scorso anno Chanel lanciò il Particulier e sembrava che si trattasse quasi del santo Graal di tutti gli smalti e, come accade per molte edizioni limitate, c'è stata la corsa all'acquisto.
Quest'anno Chanel vuole bissare il successo con il Paradoxal ma, se devo essere sincera, questo smalto mi dà veramente di già visto.
Mentre il Particulier è stato un colore differente dai soliti venduti dalle varie case cosmetiche, questo Paradoxal mi sembra un colore facilmente reperibile da altre parti, in particolare mi sembra di averne visto uno simile da KIKO, voi cosa ne pensate?
Non sono mai stata una grande estimatrice degli smalti Chanel, un pò a causa del loro costo (20 euro cad), ed un pò perchè penso che, soprattutto per gli smalti, sia molto più facile trovare dei degni sostituti in fatto di colorazione. Inoltre, leggendo qua e là un pò di recensioni, mi è anche sembrato di capire che durino pochissimo sulle unghie anche utilizzando il top coat e, beh, dopo che ti lascio 20 EURO, questa cosa potrebbe anche infastidirmi.

...Non so, a me questo smalto dice poco o niente, a voi?

giovedì 23 settembre 2010

I feel NAKED

Diciamocela tutta: c'è un pò di Becky Bloomwood in tutte noi! Magari non ai livelli tragicomici descritti nella serie dei libri di I love shopping (di cui, tra l'altro, devo ancora acquistare l'ultimo libro che, già dal retro della copertina, promette bene), però ognuna di noi prova un certo "brivido" quando si acquista un qualcosa che si era "puntato" già da un pò di tempo.
Ovviamente, ognuna di noi ha le sue passioni e quindi si possono acquistare scarpe, vestiti, cosmetici, profumi, cd, libri...insomma, ognuna (ed ognuno, visto che gli uomini fanno lo stesso per video giochi e dvd) ha il proprio punto debole.

Per quanto mi riguarda, le mie spese più "frivole" sono in campo di cosmetici e cd musicali. Per quanto riguarda la seconda voce, mi sono un pò "bloccata" negli anni perchè non ci sono stati tanti cantanti o canzoni che mi hanno spinta ad acquistare nuovi cd però, per anni, sono stata una grande fruitrice di musica e continuo ad acquistare i cd dei miei cantanti preferiti e ben venga se ci scappa la versione da collezione.

Il make up, invece, è molto più "semplice" come shopping: siamo pieni di profumerie in tutte le città d'Italia, per Internet i siti di e-commerce si sono moltiplicati ed escono collezioni su collezioni ogni stagione da numerose compagnie cosmetiche.
Però, ci sono alcuni prodotti che non sono così semplici da reperire, o perchè si trovano solo in determinati stati esteri, oppure perchè sono in edizione limitata e lì, a volte, scappa la psicosi dell'"Oddio, adesso la lanciano, adesso finisce"!

Sinceramente, queste corse all'acquisto mi stancano, anche perchè le case cosmetiche ci marciano parecchio sopra. Con la scusa della Limited Edition mandano in giro un pò di foto qualche tempo prima per internet e poi, quando esce, finisce in due secondi perchè hanno fatto una pubblicità più che efficace che ci mette nella condizione mentale di pensare "la devo avere a tutti i costi, non so come ho fatto a vivere senza fino a qualche giorno fa".
Quando escono prodotti in edizione limitata che mi piacciono, io faccio un salto in profumeria quando posso, se li trovo bene, se non li trovo me ne faccio una ragione.

Proprio in questi ultimi giorni ho messo a segno un colpaccio in campo cosmetico:  sono riuscita ad acquistare la ormai (quasi) leggendaria palette NAKED di Urban Decay.
Sinceramente? Volete la verità? Non ho fatto nessuna caccia alla palette, mi è letteralmente "cascata dal cielo".
In breve è andata così: già da mesi l'avevo vista online sui vari blog americani e nei video delle guru statunitensi colpendomi fin dalla prima volta. Considerate che io non possiedo nessun ombretto UD, quindi, il fatto che abbia ben 6 ombretti della collezione "fissa" non faceva altro che venirmi incontro perchè, considerato che ogni ombretto UD costa 17 euro e la quantità è la stessa di quella contenuta nella palette, ha un elevato rapporto qualità/prezzo.
Ho visto su internet che molte ragazze si sono attivate per acquistarla su Ebay (dove stanno facendo veramente gli sciacalli, ho visto prezzi altissimi). Io, semplicemente, son passata da Sephora e me la son trovata davanti agli occhi. Era  lì, era reale e la potevo toccare :O
Quando ho chiesto alla commessa di averla, ha controllato e mi ha detto che era finita ma che l'avrebbero riportata [davvero?? ma non era Limited Edition?]*.
Fatto sta che, lo stesso giorno, una mia amica in un'altra Sephora la trova e mi manda un sms per chiedermi se voglio che la prenda anche per me ... e lì che fate? Un prodotto che mi piace, che è introvabile e che mi cade letteralmente dal cielo..come potevo dire di no a questo punto?
E ta-daaaa...eccola qui! Sembra quasi di possedere una reliquia per quanto sta diventando introvabile.

Per chi mi ha chiesto dove l'avessi trovata, vi ricordo che la Urban Decay è disponibile in alcune profumerie Sephora di Milano, Torino e Roma. In particolare, a Roma, mi hanno detto che la riporteranno nei prossimi giorni...non so se è vero però, se siete di quelle parti e la state cercando, beh, tentar non nuoce;)
Per l'elenco delle profumerie Sephora che vendono UD a Roma vi rimando al mio post precedente dedicato proprio all'argomento;)

Mi raccomando, se volete un consiglio, non fatevi fregare dalle case cosmetiche: acquistate un prodotto perchè vi piace e perchè ha un prezzo che VOI reputate equo. Questa palette ha 12 ombretti che, se acquistati separatamente, avrebbero un costo di 12*17 euro = 204 euro. In più ci sono due matite ed una mini Primer Potion quindi, alla fin dei conti, ci può anche stare come prezzo. Se però già possedete gli ombretti presenti nella collezione permanente, state attente e valutate bene l'acquisto. Inoltre, se avete lo sconto Sephora, approfittatene (come abbiamo fatto con la mia amica, pagandola perciò 4 euro in meno).
Questo è tutto, al prossimo post;)

*Rettifica: sembra che sia una Limited Edition non così Limited, ovvero sarà disponibile per tutto l'autunno. Vedete quanto può essere utile il passaparola per Internet? ;) **

**Rettifica della rettifica:  Sembra che la NAKED non è una Limited Edition...beh, se è così, meglio per tutte, sarà più facile da acquistare per chi ama questi colori:)

lunedì 20 settembre 2010

[Tag] Il mio primo ombretto MAC

Aderisco al tag lanciato da Claudia sul suo blog Piccolo Spazio Vitale, per parlare del mio primo ombretto MAC. Mi piace l'idea che ci siano i tag anche qui nel mondo dei blog, aaaahhhh, la tecnologia, internet ed i social netword (ecco, così sembro mia nonna).
Per i maschietti o per le femminucce non avvezze al mondo del make up, un post del genere può sembrare decisamente inutile ma, per le donnine facenti parte della numerosissima community del make up su internet, comprare un ombretto da MAC significa qualcosa (è come quando presenti il tuo fidanzato ai tuoi genitori per intederci ;P)*
Allora, il mio primo e (attualmente) unico ombretto MAC è stato il Sand & Sun della Collezione To The Beach (estate 2010)


pics by temptalia.com

La collezione in sè per sè non mi aveva entusiasmata più di tanto ma, questo ombretto opaco, così delicato, aveva catturato la mia attenzione. 
Il colore è veramente stupendo, lo uso soprattutto sulla palpebra mobile, sfumato nella piega dell'occhio con un rosa più acceso: l'effetto è bellissimo, ricorda i colori di un tramonto. 
L'unico difetto (eh, lo devo ammettere) è che non è molto scrivente: devo passare più volte col pennello per ottenere il livello desiderato di intensità. 
Questo è stato il mio primo ombretto MAC e, sicuramente, ne seguiranno degli altri ;)
Questo è tutto e ringrazio ancora a Claudia per il tag ;)


Kim Kardashian, il look e Quelli che il calcio...

Ieri è stata una di quelle domeniche un pò noiose, sapete quando non si ha voglia di fare nulla e quindi si sta passivamente in casa a godersi il meritato riposo settimanale nell'attesa dell'inevitabile arrivo del lunedì?
Ecco, mi trovavo in casa e dopo tanto tempo, mi son ritrovata a fare un pò di zapping in tv: e così mi è capitata la replica di "Ho sposato uno sbirro 2", qualche film non ben definito su Rete 4 e poi "Quelli che il calcio..." su Rai 2. Devo dire che c'ho messo un pò a focalizzare la pettinatura della Ventura, però a me la Simona piace, sarà che è una delle poche donne nello spettacolo che si fa valere con i suoi pregi ed i suoi difetti. Per un gusto estramamente personale, mi sarebbe piaciuto vederla vestita un pochino diversamente, ovvero, secondo un mio personalissimo senso estetico, penso che la regola "se scopri le gambre, copri il seno, se scopri il seno, copri le gambe", valga sempre a tutte le età e quindi, quella mise, l'ho trovata un pò eccessiva per il primo pomeriggio domenicale.
Comunque, nel mio zapping mi sono imbattuta nell'intervista fatta a Kim Kardashian: stupenda Kim Kardashian. Non a caso i suoi look sono tra i più riprodotti nei vari video tutorial su YouTube, sia da guru italiane che straniere. In effetti mi sono fermata ad ammirare il lavoro del suo make up artist: semplice ma d'effetto, se ci aggiungi un viso come il suo, beh, il look è fatto. Devo dire che il punto focale di tutto il make up sono le ciglia finte: lunghissime sia sopra che sotto.
Comunque, davvero bellissima.


E voi, cosa ne pensate di questo look? Lo replichereste su di voi?

ps: le immagini sono prese dal blog http://www.tvblog.it/

venerdì 17 settembre 2010

America's Next Top Model Cycle 15

Non so voi, ma io da quasi un paio d'anni seguo America's Next Top Model. Non avendo l'abbonamento a SKY o fratelli simili, mi accontento di vedere le puntate su Internet con un pò di differita rispetto alla messa in onda americana, ma ciò non mi disturba più di tanto.

Ho scoperto Tyra Banks nelle veste di presentatrice e donna d'affari (diciamo un alter ego di Maria De Filippi ma, a mio parere, più talentuosa) e me ne sono innamorata. Penso che sia l'unica vera top model ad aver avuto talmente tanta testa sulle spalle da riuscire ad avviare una nuova carriera con così tanto successo. Ovvio, in America il discorso è diverso, qui in Italia Tyra, per chi se la ricorda, è solo una vecchia Top Model così come è stata Claudia Schiffer, Naomi Campbell e via dicendo (ovvero, le VERE modelle a mio parere).


A parte quando mandano in onda gli pseudo drammi come accade qui in Italia nei vari reality show, mi piace molto vedere quello che c'è dietro alla moda, quindi l'insieme di truccatori, fotografi, scenografi, editori, stilisti che lavorano per portare a casa una sfilata, un servizio fotografico...insomma, mi piace vedere come lavora l'industria della moda, o almeno quello che (vogliono) possono mostrarti in TV.

In queste prime puntate hanno mandato via la ragazza più magra (anoressica?) che c'era. Beh, secondo me è stato un bel messaggio da mandare a casa, la sua magrezza era eccessiva. Kate Moss, in confronto a lei (ed a tante altre modelle che sono uscite negli ultimi anni sulle passerelle), sembra quasi una donna "normale": sono lontani i tempi in cui Kate era la più magra di tutte!(?) Cmq, per chi non seguisse ANTM, Anamaria, la ragazza eliminata è quella nella foto qui sotto. Purtroppo, vestita in quel modo, non si riesce a rendere l'idea della sua eccessiva magrezza. Nella puntata in cui è stata eliminata ha fatto un servizio fotografico in costume da bagno a costole di fuori (letteralmente...si riusciva a vedere perfettamente tutta la sua struttura ossea!)

Comunque, per quanto mi riguarda, ancora non ho una mia preferita in mezzo al gruppo di questo cycle 15, vedremo chi si accaparrà le mie simpatie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...