giovedì 29 dicembre 2016

Make up - Best Of 2016

Era tantissimo tempo che non facevo un Best Of dell'anno. Ecco qui i prodotti che ho utilizzato in questo 2016 e che mi hanno convinto al 100% :)



Viso

Fondotinta - Vitalumière Aqua di CHANEL



L'unico difetto di questo fondotinta è il prezzo! 30 ml per 41 euro! Io l'ho preso sfruttando il mio buono di 30 euro per il mio compleanno da Sephora pagandolo solo 11 euro. Ad ogni modo è stato amore a prima stesura. Super leggero, idratante (caratteristica importantissima in questo periodo della mia vita in cui ho la pelle un pò secca), facile da stendere, fattore di protezione solare 15 e modulabile. Non avendo (per fortuna) molte imperfezione della pelle da camuffare, questo fondotinta si è rivelato perfetto per me.
Sconsigliato perciò a chi ha la pelle grassa e a chi vuole un effetto più coprente. Per tutte le altre, dategli una possibilità.

Illuminante - Mineralize Skinfinish "Soft & Gentle" di MAC




E' l'illuminante per definizione. Sta bene un pò a tutte, vistoso quanto basta, modulabile e di ottima qualità. Anche in questo caso l'unico difetto è il prezzo: 30 euro, acquistabile solo negli store MAC (fisici, online o corner da COIN).
Ad ogni modo, se volete fare un investimento per il futuro, ve lo consiglio. Vi durerà una vita (io non riesco a finirlo! Per darvi un'idea, in questo 2016 ho prevalentemente usato solo lui come illuminante ed ancora manca un bel pò alla fine del prodotto!).

Occhi

Ombretto - Illusion d'ombre "émerveillé" di CHANEL






Il numero 82 della linea Illusion d'ombre di Chanel è il mio passepartout per i giorni in cui ho veramente 5 minuti per truccarmi e voglio un make up luminoso e "ordinato" come mi piace definirlo. E' un rosa che ricorda un pò le tonalità del soft & gentle ma con la consistenza del tutto unica degli illusion d'ombre (ovvero ombretti in crema effetto polvere. La percezione al tatto è unica). Insomma, una passata di questo ombretto su tutta la palpebra ed ecco che mi ritrovo una luce "naturale" sugli occhi. Stra consigliato per i trucchi da ufficio.
Anche in questo caso l'unico difetto del prodotto è il prezzo: 30 euro per la preziosa confezione. Se siete interessate all'acquisto, vi consiglio di prenderlo con gli sconti del 20% da Sephora così da scendere a 24 euro di spesa, oppure di prenderlo con il buono da 30 euro se avete la carta gold. Purtroppo non conosco profumerie che vendono Chanel a meno.

Mi rendo conto che son partita con 3 prodotti costosi, ma scorrete il post per trovare anche marche molto più economiche!

Palette ombretti - I-Divine Eyeshadow Palette "Original" di Sleek Make up




La Sleek è una marca economica che produce prodotti di buonissima qualità. Adoro le loro palette occhi e una loro palette di illuminanti (di cui non vi parlo perchè non l'ho ancora utilizzata a sufficienza, ma le prime impressioni sono WOW).

La mia palette occhi preferita in assoluto è la ORIGINAL: 12 ombretti in una confezione compatta che la rendono perfetta per i viaggi. Infatti, quando viaggio porto sempre, sistematicamente questa palette. Gli ombretti a disposizione in questa palette variano dai chiarissimi (rosa, champagne...), agli scurissimi (blu notte, verde petrolio, viola e l'utilissimo ed irrinunciabile nero) fino a colori più "jolly" come i marroncini. Insomma, questa palette mi da un buon range di colori tra cui scegliere.
L'unica "pecca" è che di opaco c'è solo il nero ma non lo considero un difetto troppo grande, soprattutto in vacanza dove mi piace usare colori più vivaci/perlati (forse perchè rispecchia il mood della vacanza).
La confenzione, inoltre, ha un comodissimo specchio grande (altro punto a favore di questa palette per i viaggi). Il prezzo arriva a max 10.49 euro sul loro sito ufficiale, ma è possibile trovare queste palette anche da Sephora (quando l'acquistai io la pagai 9.90 euro, non so se sono aumentati i prezzi nel frattempo, ad ogni modo anche in questo caso potete sfruttare i frequenti sconti da Sephora per pagare qualcosina di meno).
Unico difetto è che gli ombretti sono un pò polverosi, ma considerata la pigmentazione ed il prezzo, penso che sia un difetto accettabile (siamo oneste, la Urban Decay che costa di più ha pure lei gli ombretti polverosi ma ottimi!).

Palette ombretti - Naked 2 Basics di Urban Decay


Altra palette che promuovo a pieni voti per questo 2016 è la Naked 2 Basics di UD. Piccola, compatta, totalmente opaca e perfetta per trucchi da tutti i giorni e non solo. Adoro Cover e Frisk come colori di transizioni per la piega dell'occhio.
Insomma, su questa palette non mi dilungo troppo: se cercate ombretti di qualità, opachi e neutri, questa palette è al caso vostro.
Come tutti gli ombretti UD anche questi sono un pò polverosi ma con una pigmentazione elevata.
Prezzo tra i 28 e i 29.50 euro (se la prendete da Sephora, approfittate degli sconti per risparmiare!!)

Labbra

Lo cito solo per dovere di cronaca (l'ho utilizzato tantissimo nel 2016) ma ho scoperto che non viene più prodotto e venduto; si tratta di un lipgloss della Eyeko di nome "Mayfair". E' uno di quei gloss a tubetto a cui non daresti una lira, sui toni del marrone. Visto il mio amore in questo 2016 per i marroni, questo gloss si è rivelato perfetto da indossare come top coat sopra a un altro super promosso di quest'anno. La cosa bella di questo gloss, oltre al colore, è la durata: rimane un bel pò sulle labbra senza essere eccessivamente appiccicoso. Ok, non ne parlo più visto che è fuori commercio (peccato!).


Rossetto - Amplified "Half 'n' Half" di MAC



Il mio primo rossetto MAC in assoluto. Dopo anni l'ho resuscitato dal cassetto in cui si trovava e l'ho adorato in questo 2016. Bello l'inverno e bello l'estate con l'abbronzatura. Confortevole, idratante ed ottima durata, fanno di questo nude marroncino un passepartout per trucchi da giorno e da sera (mi piace usarlo sia per look da giorno che per controbilanciare smokey eyes più intensi).
Prezzo: 19 euro
ps: non so per quale motivo sul sito di MAC venga descritto come un rosa, non vorrei che abbiano rivisitato la colorazione :(


Tinta Labbra - Ultra HD Matte LipColor "Devotion" di REVLON



Per quanto riguarda prezzo e dove trovarlo scontato mi spiace, ma non posso aiutarvi. Io l'ho preso a Londra a un prezzo ragionevole ma c'è da dire, che non capisco ancora per quale motivo, la Revlon in Italia costa di più rispetto all'estero (dove questa marca viene considerata molto spesso low cost). Questo è un peccato perchè Revlon spesso propone dei prodotti veramente validi, come questa tinta labbra. Adoro l'odore (sa di bubblegum) e il finish opaco. Stra-pigmentato, buonissima durata (giusto un ritocchino dopo pranzo e ed arrivo direttamente ad indossarlo tutta la giornata) e facile da indossare grazie all'applicatore che non è niente male. Io ho la colorazione Devotion che, dagli swatch online sembra meno "fragola" rispetto a quando lo indosso io. Probabilmente cambia molto l'effetto da carnagione a carnagione. Ad ogni modo si tratta di una colorazione perfetta per tutti i giorno ma con un qualcosa in più rispetto a colorazioni più neutre. Secca un pò le labbra (come moltissime tinte labbra), quindi idratatele per bene e magari evitate di utilizzarlo tutti i giorni.
Promosso!

Rossetto - Pure Matte Lipstick "Vesuvio" di NARS



Quando voglio fare le figa, Vesuvio di NARS è sempre pronto ad aiutarmi. Opaco, confortevole, buona durata e ROSSO ROSSO ROSSO. Elegantissima e pratica la confezione.
Non aggiungo altro, lo adoro e ha battutto una considerevole lista di rossi a mia disposizione.
Il difetto, manco a dirlo è il prezzo: ben 26.50 euro!! Anche questo è uno di quegli sfizi che mi sono tolta con il buono regalo di 30 euro da sephora.

Matitone Lucidalabbra - Pencil Lip Gloss #08 "Rosa Naturale" di KIKO


Questo è uno di quei prodotti permanenti di KIKO che, a mio parere, non viene mai filato più di tanto. Il prezzo è di soli 3.90 euro e di colorazioni tra cui scegliere ce ne sono 12. Possiedo vari colori di questo prodotto, ma quella che promuovo a pieni voti per questo 2016 è la numero #08, Rosa Naturale. Si tratta infatti di un nude rosato, molto coprente e con un leggero finish lucido. Mi piace molto, il colore ricorda un pochino il Blankety di MAC (con un finish ovviamente diverso) e costa pochissimo. Consigliato sia per look neutri da giorno che per bilanciare uno smokey eyes intenso da sera (a me piace molto utilizzarlo in questa seconda combo).

Daily Routine

Crema Viso - Trattamento Idratante Comfort Amande della Weleda


Ho scoperto questa crema viso grazie all'abbonamento MyBeautyBox che ho fatto per 6 mesi nel 2016. Adoro questa crema: perfetta per le pelli secche è veramente idratante, si assorbe velocemente, ha un odore gradevole e ha un prezzo ragionevole (la trovate dai 11 ai 16 euro in base al sito dove la acquistate). Se cercate un punto vendita Weleda nella vostra zona, c'è il comodo store locator del sito ufficiale weleda: http://www.weleda.it/storelocator 
Ultimo punto a suo favore è il fatto che ha un inci fantastico: si trovava infatti nella box dedicata al mondo BIO. Promossa a pieni voti! Se non fosse che ho tante altre creme viso da usare l'avrei già ricomprata.


Detergente Intimo Vegetale con gel di argilla verde e niaouli di Argital



Mi sono sempre rivolta a prodotti di marche facilmente reperibili al supermercato. Ho scoperto questo prodotto (e questa marca) grazie alla box BIO di MyBeautyBox (eh si, questa box mi ha riservato delle gran belle sorprese). Devo dire che una volta provato un detergente bio si sente molto la differenza. E' molto delicato e con una profumazione gradevole. Per noi donne utilizzare prodotti BIO, soprattutto in certe zone del corpo, può essere solo un valore aggiunto. Ho intenzione di continuare ad utilizzare altri detergenti intimi bio oltre a ricomprare questo qui. Il prodotto è acquistabile sul loro shop online al prezzo di 9.53 euro (che non è assolutamente poco per un detergente intimo). Ad ogni modo ho voluto parlarvene perchè lo trovo molto valido e ve lo consiglio. L'obiettivo per il nuovo anno sarà quello di trovare un'altra marca BIO ugualmente valida ma più low cost (oppure trovare qualche rivenditore di Argital che applica prezzi più economici o sconti).


E per questo 2016 è tutto!
A presto.


martedì 27 dicembre 2016

2016, Il blog e qualche considerazione...

Rieccomi qui, come ogni anno a dicembre a tirare le somme di questo blog e non solo.

Il mio Blog

Rispetto al decadimento degli anni passati, quest'anno ho postato 12 volte, una media di una volta al mese, decisamente un passo in più rispetto al passato.
La "movida" su questo blog non è ai suoi massimi splendori del 2012, ma non importa, non lo mollo:).

Buoni propositi per l'anno nuovo: scrivere sicuramente di più e utilizzare snapchat (che può essere molto utile per creare un contatto più diretto con voi altre).

Shopping Mania

E' ormai sotto controllo da anni. Quest'anno ho acquistato pochissimo e, quel poco, quasi completamente con sconti, offerte e carte regalo.
Una manna dal cielo è stata sicuramente la MyBeautyBox che, approfittando di un ottimo codice sconto, mi ha permesso di ricevere per 6 mesi, 6 scatole "misteriose" con prodotti di vario genere, facendomi scoprire in alcuni casi dei marchi a me sconosciuti ma molto validi.

Make up Community


Approccio alla community del make up per questo 2016?
Silenzioso per lo più. Commento poco ma leggo e seguo con una frequenza accettabile (nè troppo poco, nè troppo assiduamente).

Jeffree Star
YOUTUBE: Seguo soprattutto youtuber straniere (in primis Jeffree Star per il quale ho sviluppato ormai un amore, a seguire le intramontabili pixiwoo, nikkietutorial e qualcosa di Emily Noel83). Tra le italiane rimango una fedelissima di Chiara/Chiore83, ormai una delle pochissime veramente genuine nella community italiana. Ho riscoperto anche con piacere Hornitorella che, tra l'altro, mi ricorda il mio unico giveaway mai vinto online :).


INSTAGRAM: instagram è un altro social niente male per la community del makeup. Amo seguire
profili di mua internazionali. Per quanto riguarda le blogger/youtuber nostrane, Serena/SirioMakeup, Robyberta e LeCoseDiKikka sono i tre profili più "cuoricinati" dalla sottoscritta.



BLOG: Il Blog di Clio è il blog di trucco che mi capita più spesso di leggere; offre un numero ampio di articoli da leggere, tematiche differenti ed approccio "sciallo".

*ps: vi lascio i link di tutti i canali citati :)
https://www.youtube.com/user/jeffreestar
https://www.youtube.com/user/pixiwoo
https://www.youtube.com/user/NikkieTutorials
https://www.youtube.com/user/emilynoel83
https://www.youtube.com/user/chiore83
https://www.youtube.com/user/hornitorella
https://www.instagram.com/siriomakeup/
https://www.instagram.com/robyberta/
https://www.instagram.com/lecosedikikka/
http://blog.cliomakeup.com/ 

Viaggi

Da qualche anno a questa parte, non mi lamento per nulla. Nel 2016 sto migliorando le mie capacità di booking low cost. Mi ripropongo sempre di scrivere post sui viaggi una volta tornata da una località ma poi, tra una cosa e l'altra, non trovo mai il "taglio" giusto da dare al post (di blog sui viaggi ce ne sono a migliaia ed io vorrei cercare di dare un contributo in più a quello che già è disponibile online). Magari nel 2017 riuscirò a scrivere di viaggi :)
Vi lascio qualche foto scattata e pubblicata sul mio profilo instagram (ormai un vero e proprio diario di viaggio).




A photo posted by AraSara (@sararas0214) on



Vita Privata

Equilibrio è la mia parola del 2016. Ci sono alti e bassi come nelle vite di tutti, ma ciò che mi ha portato questo 2016 è la capacità di vivere il tutto con un mio equilibrio.  A scriverla così sembra una banalità, in realtà è il risultato di anni di lotte, il più delle volte contro me stessa.


venerdì 4 novembre 2016

Il ritorno degli anni 90: Il Rossetto Marrone

Gli anni '90 sono prepotentemente tornati in voga.
Dalle varie passarelle la moda ci ripropone in chiave rivisitata, molti dei trend che, per chi è nato come me negli anni '80, risultano essere decisamente "familiari".

Ariana Grande - labbra marroni, finish opaco
Anche il trucco non fa eccezione e ho notato che il rossetto marrone è tornato sulle labbra di varie celebrities worldwide (prima fra tutte Ariana Grande che ne ha fatto un marchio di fabbrica).


I rossetti di questa tonalità che negli ultimi anni erano stati messi un pochino da parte, forse perchè, appunto, richiamavano troppo il decennio ormai passato e si è optato per altre colorazioni, tra cui il grande ritorno dei rossetti rossi; Il rossetto rosso infatti, anche se considerato un evergreen  è stato infatti oggetti di un uso massiccio da donne di varie età (dalle giovanissime alle nonne) e soprattutto è stato sdognato anche per eventi diurni (solitamente veniva visto come colore da usare solo per le grandi occasioni e, soprattutto, serate eleganti).

Insomma, il boom del rosso aveva messo da parte il rossetto marrone, sempre facilmente reperibile nelle profumerie, ma un pò snobbato ormai.

Devo dire che questo ritorno del rossetto marrone ha coinvolto anche me; un pò perchè cercavo un colore per cambiare un pò stile (in virtà di un nuovo colore di capelli aggiungo), un pò perchè questo richiamo agli anni '90 mi piace, dopotutto è stato il decennio in cui sono cresciuta, ho iniziato a coltivare i miei gusti in termini di musica, film, beauty, ecc..


Il rossetto marrone, declinato in varie tonalità e finish, sta bene a tutte; ottimo per look da giorno, trova comunque la sua applicazione anche per la sera, magari nelle tonalità più scure.

Quando penso a rossetto marrone e anni 90 mi  vengono in mente due icone di quegli anni:
Pamela Anderson e Shannen Doherty nei panni di Brenda Walsh nel telefilm Beverly Hills 90210

Pamelona ama esagerare col contorno labbra di un paio di tonalità più scure del rossetto: decisamente anni 90.

Il rossetto tipico di Brenda Walsh era un rosso mattone, ovvero un marrone con una componente rossa all'interno. Ad ogni modo il colore prevalente è appunto il marrone che sta divinamente col suo incarnato. 


Ed io cosa utilizzo?
Io mi sono fissata/innamorata di due prodotti, uno di MAC ed uno di NYX.

MAC: Rossetto Half 'n' Half in combo con la matita labbra Whirl.
Rossetto MAC "Half 'n' Half"
Avevo iniziato a riavvicinarmi a questo rossetto questa estate. Adesso l'ho riscoperto di nuovo in combo con la matita che reputo essere la combo perfetta. La matita sottostante enfatizza moltissimo il rossetto che risulta molto pigmentato e portabile per qualsiasi occasione.
Tra l'altro, sono anche molto affezionata a questa combo perchè sono stati il mio primissimo acquisto da MAC parecchi anni fa.
I rossetti MAC costano lo so, ed io sono un pò di parte perchè li adoro; si possono trovare altre alternative più economiche sul mercato ma, se volete andare sul sicuro, questa combo funziona benissimo. A limite, per la matita labbra, vi segnalo un dupe praticamente perfetto nella matita ELF "Praline".

dupes Mac Whirl - ELF Praline -
Fonte Pinterest: https://uk.pinterest.com/pin/259942209722197725/

NYX: Rossetto liquido della linea Lingerie "Teddy"

NYX Lip Lingerie "Teddy"
In questo caso si parla di un prodotto low cost. La tinta labbra risulta super pigmentata, asciuga con un finish opaco e la adoro.
Devo dire che a livello di durata ho provato delle tinte labbra molto più persistenti, infatti necessito sempre di un ritocco dopo un pasto, ma in generale, considerati i circa 8 euro di spesa sono più che soddisfatta del risultato finale.  Al momento, se non volete pagare le spese di spedizione, l'unico modo per acquistare NYX è presso i loro store presenti in varie città italiane (Milano, Roma, Arese, Marcianise, Limbiate, Genova, Brescia, Martignacco); per l'acquisto online dal loro sito italiano si stanno ancora attrezzando.

Spero che il post vi sia piaciuto e abbiate trovato qualche spunto interessante.

Alla prossima (sperando di non far passare di nuovo 3 mesi tra un post e l'altro:))

giovedì 4 agosto 2016

Piacevoli sorprese! Gloss a lunga durata della N.6 Beauty Experience

All'interno della myBeautyBox di Giugno (vi parlerò della mia esperienza con MyBeautyBox tra qualche mese, voglio attendere la fine del mio abbonamento semestrale), ho fatto una piacevolissima scoperta.

Si tratta di un gloss labbra della marca N.6 Beauty Experience (marca mai sentita in passato).

A colpo d'occhio ho pensato: "carino, ma sarà il solito gloss che poco dopo va via ".

In realtà sono rimasta moooolto sorpresa dalla durata. Uno dei gloss più a lunga durata che abbia mai provato e, allo stesso tempo, non appiccicoso come altri provati della stessa categoria (vedi i superglass di MAC che sono molto appiccicosi secondo me).

Insomma, durata veramente ottima e finish lucido col giusto numero di glitterini.
Infatti, dalla confezione, sembra un agglomerato di glitterini (al che ho pensato, "ecco qui l'effetto pagliaccio o troppo giovincella").
In realtà, una volta applicato, i glitter sono piccolissimi e danno il giusto tocco di luce al gloss.
La colorazione che ho io, la Bronzy, sta benissimo sulla pelle abbronzata.

Prezzi e reperibilità? Non pervenuti!
Sono andata sul sito ufficiale del marchio e ho mandato una mail al servizio clienti: non ho ricevuto risposta!
Da quel che ho trovato in giro, i prezzi sono molto contenuti e forse sono reperibili nei negozi KIABI.

Se qualcuna di voi ha maggiori informazioni su questa marca, lasciate pure un commento qui sotto :)


mercoledì 27 luglio 2016

Shampoo Solido Lush - Lo shampoo del viaggiatore

Se come me amate viaggiare, una delle più grandi limitazioni che si ha in aeroporto è la quantità di liquidi che si possono portare nel bagaglio a mano.

A volte, negli hotel / B&B che si prenotano, si rischia di non trovare lo shampoo nel set di cortesia oppure di trovarlo ma di essere di pessima qualità (col risultato di ritrovarsi i capelli stile medusa in men che non si dica). 

Le soluzioni possono essere varie:

  1. comprare lo shampoo in loco (ma col rischio poi di buttarne più della metà visto che le confezioni che si vendono al supermercato superano i 100 ml).
  2. travasare lo shampoo in piccole bottiglie da 100 ml (alternativa + che valida ma controproducente per le pigre o per chi si riduce sempre all'ultimo minuto [vedi la sottoscritta]).
  3. Comprare delle mini taglie (che solitamente non hanno un buon rapporto quantità- prezzo)
  4. Usare i campioncini (ottima idea ma bisogna rimediarli e comunque c'è sempre la limitazioni dei 10 liquidi nel bagaglio a mano)
  5. portare lo shampoo solido.

E proprio dell'ultima opzione vi voglio parlare. 

Sono ormai anni che mi ritrovo ad usare lo shampoo solido di Lush, fedele compagno per i viaggi e/o la palestra. Insomma, un formato comodo da portare in giro in varie occasioni.

Si presenta infatti sottoforma di "disco" e pesano circa 55 grammi. Lush promette fino ad 80 lavaggi...non so se veramente arriva a tale cifra, ma posso assicurarvi che per finirlo ce ne vuole! Il costo é di 8,95 euro, ovvero non economicissimo ma, fidatevi,  vi durerà un sacco!

Per lo shampoo di tutti i giorni non trovo una grande comodità (poco mi cambia a casa avere uno shampoo solido da quello liquido), ma per situazioni come i viaggi (o la palestra) é veramente  utile. Insomma, quando si viaggia con il bagaglio a mano, meno liquidi si hanno e meglio è.

Potete scegliere tra varie tipologie in base alle vostre esigenze; io nello specifico ho provato:

ASFALTO ROVENTE
Lo shampoo solido "anti-forfora". Ahimè, soffro di forfora fin dall'adolescenza ma, con lo shampoo giusto, sono riuscita negli anni a debellare il problema. 
Per combattere la forfora non è uno degli shampoo più efficienti, quindi non lo consiglio per un uso giornaliero. Se invece lo utilizzate in alternativa a shampoo più efficaci, Asfalto Rovente può essere al caso vostro.



GODIVA
Rispetto ad Asfalto Rovente, Godiva mi piace molto di più per il suo profumo al gelsomino. Tra l'altro, mi sembra che mi lasci i capelli più morbidi rispetto ad Asfalto Rovente. Insomma, tra i due consiglio maggiormente GODIVA ma, in generale, dovete trovare quello più adatto a voi.

Qualunque sia lo shampoo solido scelto, dovete assolutamente prendere il porta shampoo di Lush, che nasce proprio per contenere questi shampoo solidi.
Infatti, portare in giro questi shampoo senza un contenitore può risultare scomodo. Inoltre, una volta utilizzati, avrete sempre un posto dopo riporli. Costa 3.25 euro ed è un qualcosa che potrete riutilizzare per qualsiasi shampoo solido ma non solo.

Esistono altre marche di shampoo solido oltre Lush,  ma non avendoli provati non saprei dirvi.
Ad ogni modo, questo formato ha decisamente i suoi pregi, non ultimo, quello di aiutare l'ambiente in quanto non si ha poi packaging da smaltire.




martedì 14 giugno 2016

Estate & Pigrizia: make up veloce da realizzare e consigli utili

Più passa il tempo e meno mi trucco.
Si, proprio io.

Se anni fa mi rivolgevo a trucchi più sofisticati ed elaborati, oggi punto soprattutto a dei look minimal e veloci. Un pò per pigrizia, un pò per frenesia nella vita di tutti i giorni e un pò perchè sto amando soprattutto i look "acqua&sapone" dove, per acqua e sapone, intendo minimamente curati.

Aggiungo infine che recentemente ho avuto modo di passare una settimana al mare e che l'attuale abbronzatura mi aiuta tantissimo. Preferisco infatti farla risaltare utilizzando i prodotti adatti.

In questo post volevo solo dare le mie dritte sui prodotti che sto attualmente utilizzando per ottenere look naturali e veloci da eseguire.

Partiamo da....

LA BASE VISO
Adesso che sono abbronzata non metto nulla oppure, se ho bisogno di dare un pò di compattezza alle pelle o un minimo di copertura in caso di qualche brufoletto, opto per una crema colorata o per un velo di fondotinta liquido.
L'estate mi piace utilizzare moltissimo il fondotinta minerale ma, considerato che ultimamente sto optando per un blush liquido, preferisco avere una base che mi consenta una sfumatura più agevole senza il rischio di creare un pastone.

Come dicevo, dopo l'abbronzatura, tendo a non mettere nulla sul viso ma, quando ho necessità di un velo di fondo, ultimamente sto alternando due prodotti:

FONDOTINTA NO TRANSFER - BOTTEGA VERDE
  1. il Matchmaster SPF 15 di MAC; non è uno dei miei fondotinta preferiti in assoluto, ottimo per gli shooting fotografici, non ne amo particolarmente la texture nella vita di tutti i giorni. Ad ogni modo, lo sto utilizzando perchè il colore della mia pelle, oggi, è perfetto per questo fondo che è più scuro rispetto al mio normale tono di pelle.
  2. il fondotinta no transfer con estratto di orchidea e vitamina E di Bottega Verde. Più che un fondotinta ha la consistenza di una crema viso. Sconsigliatissimo a chi ha la pelle grassa, può andare bene per chi ha la pelle mista-secca. Anche in questo caso non parlo del fondotinta della vita, ma devo dire che adesso che sono abbronzata, questo fondo aiuta moltissimo a far risaltare l'abbronzatura. Coprenza bassa ma abbastanza modulabile, si stende molto facilmente anche solo con le mani. 


BLUSH
LOLLITINT - BENEFIT
Per l'estate amo utilizzare i blush liquidi, sia per una questione di comodità (li applico e li sfumo direttamente con le dita), sia perchè col sudore, tendono a resistere di più. In particolare, il re dei miei look veloci è il  LOLLITINT di Benefit. Si tratta di un rosa malva che sta bene un pò su tutte che dà un effetto "sano" sulle gote. Facile da usare e ottima durata. Il prezzo non è dei più economici (33.50 euro) ma ne vale veramente la pena (acquistate sempre con gli sconti da Sephora, conviene!). Nella gamma di blush liquidi di Benefit è decisamente uno dei migliori per quanto riguarda la consistenza (ad esempio, il Benetint lo trovo troppo liquidino e poco pigmentato per i miei gusti).

ILLUMINANTE
Anche in questo caso sto utilizzando un prodotto in crema. Per esaltare l'abbronzatura ho optato per un classico (ma mai fuori moda o eccessivo) color oro. Nel mio caso specifico sto utilizzando un vecchio ombretto in crema di KIKO ormai fuori produzione (quindi è inutile indicarvelo). Ad ogni modo, di prodotti in crema color oro ne è pieno il mercato.
Illumino gli zigomi, il ponte del naso e l'arcata sopraccigliare (a volte, lo spalmo direttamente su tutta la palpebra, così da dare un pò di luce)

MASCARA
VOLUME TOP COAT MASCARA - KIKO
Immancabile. Attualmente non ho una preferenza, ma il mio trucco rimane il Volume Top Coat di
KIKO. Con il suo applicatore tondo, mi aiuta sempre a riavvivare il mio mascara, soprattutto quando non esaudisce le attese. Il prezzo di listino è 7.20 euro, ma io l'ho sempre acquistato in offerta a 3.90. Da anni è il mio alleato su cui posso sempre contare.

ROSSETTO
Labbra nude, quindi o opto per un recentemente riscoperto Half n Half di MAC (che con l'abbronzatura è il nude perfetto) oppure uso dei gloss colorati (rosso o pesca, di marche diverse).


giovedì 19 maggio 2016

Un'eyeliner particolare - The Curve di NYX


Nel mese di marzo ho avuto la possibilità di passare un weekend a milano. Durante tale occasione mi sono imbattuta nell'official store NYX in Galleria Passerella.
Non avendo mai provato prodotti di questo brand, non potevo tornare a casa a mani vuote.

Ho voluto perciò prendere l'eyeliner CURVE, particolare per l'appunto nella sua forma curva, studiata per facilitare l'applicazione dell'eyeliner.

Pagato circa 12 euro, che non è pochissimo per un eyeliner liquido, devo dire che, in effetti, la forma aiuta l'applicazione ma, per quanto mi riguarda, non sostituisce assolutamente la precisione di un pennello.

La punta risulta essere molto fine, il che è un grosso pregio, così come il colore risulta essere vivo ma, in generale, non supera i risultati che riesco ad ottenere con un eyeliner in gel e il mio pennellino preferito (MAC 263, ne parlo più nel dettaglio qui).

Forse, per una mano più inesperta questa forma può risultare in effetti più agevole ma, in realtà, penso che il tutto sia legato più alla punta finissima che alla forma vera e proprio.

Insomma, questi 12 euro non li rispenderei.


Ho scoperto poi che, nonostante NYX sia stata la prima marca cosmetica a pensare un eyeliner del genere, anche Sephora ha proposto la sua alternativa a 12.90 euro (quindi, non c'è nessun risparmio tra uno e l'altro).


In generale, comunque, non mi sento di consigliare questa tipologia di eyeliner e di continuare ad acquistare quelli "normali".




venerdì 6 maggio 2016

Coming Out! Ho un Blog (di makeup)!

Io questo blog l'ho sempre tenuto nascosto.
Ok, stiamo parlando di un blog online...come si fa a tenerlo nascosto?
L'ho tenuto nascosto alle persone che frequento tutti i giorni. Familiari, amiche, colleghe, conoscenti.
A meno delle persone conosciute durante il mio corso di makeup (anche quest'ultimo tenuto nascosto
per un bel pò), nessuno, e dico nessuno, sapeva di questo blog.
Mai linkato sul mio profilo personale, mai accennato durante delle conversazioni...un angolo "nascosto" nel web e, nella mia vita.
Perchè questo?
Non perchè non mi fidassi delle persone a cui l'ho nascosto, ma perchè ho sempre avuto paura delle reazioni delle persone.
Sembra una cretinata, ma questo mondo online, fatto di colori e argomenti leggeri, andavano in totale contrapposizione con la mia "facciata esterna".
Studi tecnici, ragazza (ormai dovrei definirmi donna) razionale, lavoro in ambienti prettamente maschili, considerata l'eterno maschiaccio...insomma, quest'altra parte di me faticavo a mostrarla nella vita di tutti i giorni.

Parlo al passato perchè si tratta di un qualcosa del passato. Ho imparato finalmente a mostrarmi per ciò che sono e ad abbracciare i miei cambiamenti e le mie sfaccettature.
Io sono questo: un mix di razionalità e di "truccosità" ;P

E quindi, è ora di far uscire fuori il mio alter ego e di mostrare il mio spazio virtuale. 

giovedì 28 aprile 2016

Mi manca scrivere

"Mi manca scrivere".
E' così che qualche giorno fa ho esordito parlando col mio ragazzo del blog, dei lunghi temi che scrivevo durante la scuola e dei vari esperimenti su splinder ormai 10 anni fa, quando i blog erano una novità online.

Dirlo a voce alta è stato "strano", mi ha fatto capire quanto mi mancasse queste parte di me. Di natura introversa, lo scrivere è sempre stata una maniera per tirar fuori i miei pensieri ed i miei sentimenti.

Negli ultimi 10 anni, l'unica valvola di sfogo nello scrivere è stato questo blog, al quale però ho dato una connotazione poco personale, parlando principalmente di trucchi. L'ho dedicato perciò ad una mia passione ma, allo stesso tempo, l'ho reso un pò asettico.

Ma alla fine tutto ciò rispecchiava anche me in quel periodo: asettica nel blog, asettica nella vita. Così come nel blog, nella vita nascondevo il tutto dietro una facciata (un argomento), senza permettere al mondo di venire veramente a contatto con me.

Oggi non sento il bisogno di nascondermi, anzi. Affronto a testa alta la vita e questa cosa si rispecchia anche qui nel blog. Ho voglia di scrivere, di confrontarmi, di creare il mio spazio di condivisione col mondo.

Ho voglia di riprendere in mano questo blog definitivamente e riprendere a scrivere, perchè è qualcosa che mi completa, che fa parte di me.
Ogni giorno mi capita qualcosa di cui parlare, di cui scrivere, perchè sono una persona curiosa e mi piace osservare le piccole grandi cose che mi accadono giornalmente.

Ho voglia di scrivere di cose importanti e cose meno importanti, di trucchi e di sentimenti, di lavoro e di viaggi....ho voglia di scrivere di VITA.

Spero di non rimanere sola su questo blog per molto, spero di riuscire a ricreare un posto dove condividere opinioni, questa volta non solamente su una passione comune, ma su qualunque cosa ci passi per la testa.

Voglio ridare un'anima a questo blog.

lunedì 4 aprile 2016

Less is best - Il make up & le beauty routine

Qualche tempo fa mi è capitato di leggere questo articolo di Vanity Fair



Articolo simpatico dal quale si evince che nella fascia d'età 18-30 il tema make up è molto più sentito rispetto alle donne tra i 31 ed i 54.
Alla fine, non è altro che una conseguenza del boom tutorial di qualche anno fa, infatti le 18enni di oggi non sono altro che le 13enni di allora che hanno avuto modo di pasticciare con i trucchi seguendo tutti i tutorial di quelle che oggi sono YouTuber affermate.

Noi della fascia 31-54, veniamo da un passato da autodidatte (e poi, diciamocela tutta, noi siamo state adolescenti negli anni 70/80/90...c'è altro da aggiungere?).


Ad ogni modo, dall'articolo esce fuori che le italiane considerano nei must have nel trucco il blush ed il fondotinta.
Devo dire che, una volta tanto, mi ritrovo nella statistica :)

Negli ultimi anni ho ridotto il make up giornaliero e il minimo indispensabile per non sentirmi uno zombie sono proprio fondotinta, blush e illuminante (aggiungo un terzo prodotto ;) )

Fondotinta
In base alla stagione mi piace cambiare. Per l'inverno opto per fondotinta cremosi/liquidi mentre, per l'estate, preferisco fondotinta minerali o tinte colorate/bb cream. Al di là della stagione, comunque, il fondotinta è il prodotto necessario per avere un incarnato più omogeneo e "ordinato".

Prodotti (stra)testati e consigliati
Ultra HD Foundation di Make up for ever


Face & Body di MAC

Fondotinta Minerale di Mica Beauty Cosmetics
Oil Free Tinted Moisturizer SPF 20 di Laura Mercier
Blush
Prediligo i blush color corallo sulla mia carnagione, ma a ciascuna il suo. Nonostante non disegni i prodotti in crema, alla fine utilizzo quasi sempre blush in polvere. Danno quel color "salute" e sono indispensabili perchè il solo fondotinta, altrimenti, creerebbe una sorta di "tela bianca" e invece di migliorare, peggiorerebbe il risultato finale.

Prodotti (stra)testati e consigliati


(LOW COST)
Contouring Blush & Bronzing Powder di E.L.F.

martedì 22 marzo 2016

Smalti SemiPermanenti - La mia esperienza


Lo smalto semipermanente è stata una delle più grandi scoperte (beauty) della mia vita.
Una vera svolta: un mese di unghie perfette, senza stress e con una drastica riduzione dei tempi da dedicare ogni settimana all'applicazione dello smalto.


Alla luce della mia recente seduta, per cui adesso mi ritrovo le mani perfettamente curate e smaltate, ho pensato che, tra una cosa e l'altra, sono quasi 3 anni che ho avuto modo di provare sulla mia pelle (o meglio, sulle mie unghie), la stessa marca di smalti scelta dalla mia adorata estetista. 
Gli smalti di MESAUDA MILANO: marca a me sconosciuta fin quando non me l'ha fatta conoscere la mia estetista. 


Avevo provato altre marche in passato, ma nessuna mi ha soddisfatto come questa qui.

In questi tre anni ho provato numerosi colori, dai viola ai rossi, dai rosa ai neutri e, in ogni caso, la resa è sempre stata più che ottima. Forse anche grazie all'abilità della mia estetista, ma sono riuscita a tenere lo smalto intatto anche fino a 5 settimane: praticamente andavo a toglierlo semplicemente perchè le unghie erano cresciute talmente tanto da avere un'antiestetica ricrescita. 

Sbeccamenti minimi alla quarta settimana mi sono capitati ma, veramente, qualcosa di quasi tralasciabile. 

Sono andata a visitare il sito della mesauda, e devo dire che non rendono assolutamente l'idea: anche la gamma di colori disponibile sul sito, in realtà non copre la gamma disponibile tra i vari rivenditori MESAUDA. 

Insomma, dopo tre anni di semipermanente posso dirvi che sono veramente ottimi quindi, nel caso stiate pensando di fare il semipermanente, provate e ditemi cosa ne pensate. 

Un'ultima precisazione: solitamente non faccio tutti i mesi il semipermanente, mi piace infatti alternare per "dare aria" all'unghia, La stagione estiva è solitamente il periodo in cui preferisco fare il semipermanente (in questo caso, sia alle mani che ai piedi). 
In generale non consiglio di fare il semipermanente ogni mese perchè quando bisogna rimuoverlo è normale che si vada a raschiare un pò l'unghia (se poi la vostra estetista è brava, il disagio sarà minimo). Cercate perciò di alternare il semipermanente a periodi di "tranquillità" (no smalto o al massimo solo gli smalti normali), soprattutto se avete le unghie deboli (in tal caso, vi consiglio prima di rafforzarle un pochino con trattamenti specifici e poi semmai fare una prova).



giovedì 17 marzo 2016

(Beauty) Community: Dove sei?

E' un pò di tempo che sto pensando l'argomento da trattare in un nuovo (questo) post.
Oltre a varie idee più frivole, quello su cui ho ragionato in questi giorni è l'ormai deceduta community del beauty.
Mi spiego meglio: di tutorial, guru, youtuber, blogger, ecc...ce ne sono a iosa, ciò che invece non riesco (ancora) a ritrovare è quel senso di community che si era formata (ormai 4 anni fa nel suo apice) tra noi donne.


Le donne difficilmente fanno gruppo ma, in quel caso, ci siamo ritrovate tutte accumunate da questa passione che coinvolge tanti tipi di donne: c'è quella più attenta all'immagine, quella che si trucca poco, quella più bio, quella più "shoppingara", madri, figlie, giovani, meno giovani, ecc...

Insomma, su varie piattaforme, ci ritrovavamo a parlare di questa passione e, cosa ancora più bella, a trovarci e incontrarci dal vivo da incontri solitamente organizzati da qualche youtuber.

A tal proposito, ricordo soprattutto gli incontri organizzati da Lucie a Roma ed i mercatini dello swap che permettevano ad ognuna di noi di rivendere o scambiare cose praticamente nuove (e quindi permettere a qualcun altro di usare un qualcosa che noi non abbiamo usato per motivi vari).

Ecco, quella parte mi manca e non riesco a ritrovarla.

Mi domando se si riuscirà a ricreare quell'atmosfera magica, che forse era dovuta anche al fatto che eravamo tutte più smaliziate e genuine quando c'è stato questo boom, ma in generale spero di ritrovarla.

E nel mio piccolo spero di riuscire a dare il giusto contributo allo scopo.



sabato 23 gennaio 2016

Correttore, correttore delle mie brame... Pro Longwear Concealer di MAC

Come vi ho detto nei passati post, da ormai quasi 3 anni non compro granché in profumeria se non ciò di cui ho bisogno quando finisce qualcosa (e qualche rara coccola che, ammetto, mi concedo).
Lo shopping controllato, perciò, mi ha permesso di usare fino all'ultima goccia alcuni prodotti per i quali ho maturato un parere che nasce dall'uso prolungato.

Proprio ieri ho messo da parte per il mio prossimo Back2Mac il correttore Pro Longwear.

9 ml di prodotto per il costo di 19.20 euro. Detta così sembra un prezzo esagerato (ed in effetti non è uno dei correttori più economici in commercio) ma se considerate che l'ho utilizzato per un anno intero quasi tutti i giorni beh, la spesa ci può stare. 

L'ho acquistato nella tonalità NW25 (io sono un NC20); questa tonalità è decisamente aranciata, e si è rivelata ottima per coprire qualunque tipo di occhiaia, dalla più lieve alla più scura (figlia di qualche ora piccola di troppo).

Ne basta pochissimo (e ripeto, pochissimo) per coprire entrambe le occhiaie. Nonostante si tratti di un correttore liquido, risulta un pò pastoso, bisogna sfumarlo velocemente (preferibilmente con un pennello) e, una volta applicato, rimane lì tutto il giorno. 

Unico difetto riscontrato è il packaging: le ultime gocce di prodotto non si riescono ad utilizzare in quanto, essendo una bottiglia in vetro, non si riesce a prelevarlo con la pompetta e nè si può aprire la confezione con le forbici...insomma, gli ultimi residui rimangono lì ed è un peccato. Inoltre, trattandosi di una confezione di vetro, non è comodissimo da portare in giro, soprattutto in viaggio (si ha sempre il timore di ritrovarselo rotto in valigia).

In conclusione...lo ricomprerei? Assolutamente sì (dopo aver terminato gli altri correttori che ho a casa ;P).

Spero che il post vi sia stato utile, alla prossima!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...