martedì 22 marzo 2016

Smalti SemiPermanenti - La mia esperienza


Lo smalto semipermanente è stata una delle più grandi scoperte (beauty) della mia vita.
Una vera svolta: un mese di unghie perfette, senza stress e con una drastica riduzione dei tempi da dedicare ogni settimana all'applicazione dello smalto.


Alla luce della mia recente seduta, per cui adesso mi ritrovo le mani perfettamente curate e smaltate, ho pensato che, tra una cosa e l'altra, sono quasi 3 anni che ho avuto modo di provare sulla mia pelle (o meglio, sulle mie unghie), la stessa marca di smalti scelta dalla mia adorata estetista. 
Gli smalti di MESAUDA MILANO: marca a me sconosciuta fin quando non me l'ha fatta conoscere la mia estetista. 


Avevo provato altre marche in passato, ma nessuna mi ha soddisfatto come questa qui.

In questi tre anni ho provato numerosi colori, dai viola ai rossi, dai rosa ai neutri e, in ogni caso, la resa è sempre stata più che ottima. Forse anche grazie all'abilità della mia estetista, ma sono riuscita a tenere lo smalto intatto anche fino a 5 settimane: praticamente andavo a toglierlo semplicemente perchè le unghie erano cresciute talmente tanto da avere un'antiestetica ricrescita. 

Sbeccamenti minimi alla quarta settimana mi sono capitati ma, veramente, qualcosa di quasi tralasciabile. 

Sono andata a visitare il sito della mesauda, e devo dire che non rendono assolutamente l'idea: anche la gamma di colori disponibile sul sito, in realtà non copre la gamma disponibile tra i vari rivenditori MESAUDA. 

Insomma, dopo tre anni di semipermanente posso dirvi che sono veramente ottimi quindi, nel caso stiate pensando di fare il semipermanente, provate e ditemi cosa ne pensate. 

Un'ultima precisazione: solitamente non faccio tutti i mesi il semipermanente, mi piace infatti alternare per "dare aria" all'unghia, La stagione estiva è solitamente il periodo in cui preferisco fare il semipermanente (in questo caso, sia alle mani che ai piedi). 
In generale non consiglio di fare il semipermanente ogni mese perchè quando bisogna rimuoverlo è normale che si vada a raschiare un pò l'unghia (se poi la vostra estetista è brava, il disagio sarà minimo). Cercate perciò di alternare il semipermanente a periodi di "tranquillità" (no smalto o al massimo solo gli smalti normali), soprattutto se avete le unghie deboli (in tal caso, vi consiglio prima di rafforzarle un pochino con trattamenti specifici e poi semmai fare una prova).



Nessun commento:

Posta un commento